MAGAZINE
cerca per argomento
Dalla sedia alla bici

Dalla sedia alla bici

Manuale di avviamento al ciclismo per irreparabili sedentari
Fare movimento e rimettersi in forma in vista della bella stagione stando comodamente seduti? Si può!No, non serve una bacchetta magica.Quello che ci serve non è altro che una bicicletta.Sì, perché con le giornate che si allungano e con la primavera che, seppur zoppicando, entra nel vivo, quello di cui abbiamo bisogno è stare all’aria aperta. Fin dalle prime ore della giornata.

Niente più auto e nemmeno mezzi pubblici: se siete tra i fortunati(ssimi) che vivono vicino alla propria sede di lavoro, salite in sella alla vostra city bike e…pedalate!

Il bello della bici da città è che è leggera ma resistente, è comoda ed ergonomica (la posizione del manubrio vi obbligherà a mantenere la schiena dritta, non come in ufficio…). Inoltre può essere facilmente personalizzata secondo le vostre esigenze: campanello, portapacchi posteriore, cestino… Importante: luci e catarifrangenti, che devono essere funzionanti ed omologati.Occhio anche alla scelta dell’abbigliamento: in primavera, si sa, vestirsi a strati è d’obbligo. A maggior ragione quando si decide di inaugurare la giornata con un po’ di movimento. Un consiglio: portate un paio di scarpe di ricambio, scegliendo le più comode che avete per la bici e mettendo le vostre preferite una volta giunti a destinazione.

Ah! Non dimenticate il lucchetto! Non vorrete mica uscire dall’ufficio e ritrovarvi…a piedi?

Quando, invece, arriva il weekend, concedete un po’ di riposo anche alla vostra city bike e montate in sella a mountain bike o bici da corsa, a seconda dell’assetto stradale che affronterete. 

Dalla sedia alla bici

ALTRI ARTICOLI

Sfidare il caldo... le piante grasse

Piante capaci di proteggersi dal grande caldo

E’ arrivata la grande novità di pizza Regina

Scopri il gusto di fare a metà!

Il raccolto del balcone

Proposte estive per un’orto a portata di mano