MAGAZINE
Più calmi e più sani con i rapanelli

Più calmi e più sani con i rapanelli

Più calmi e più sani con i rapanelli Il loro succo è un tranquillante naturale ma sono anche efficaci nel prevenire tosse, raffreddore e asma chi lo direbbe?

I rossi rapanelli appartengono alla famiglia delle Crucifere, la stessa dei cavoli, di cui presentano molte doti benefiche. Sono per esempio ricchi di vitamina C, vitamine del complesso B, potassio e ferro, oltre a offrire un buon contenuto di calcio e di fosforo, garantendo dunque un buon effetto rimineralizzante.
Sono altrettanto ricchi di fibra, mentre sono virtualmente privi di grassi. Sono infatti tra gli ortaggi a più basso contenuto calorico: 100 grammi di rapanelli forniscono appena 11 Kcal. Due caratteristiche che, associate, ne fanno un ingrediente assai interessante nelle diete a basso regime calorico in cui si vuole puntare su alimenti capaci di dare un buon senso di sazietà.

I rapanelli sono noti anche per le loro proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antivirali, in virtù delle quali il loro consumo è particolarmente indicato per combattere o prevenire i sintomi associati alle affezioni respiratorie: tosse, raffreddore, influenza, asma, bronchite e svariate malattie polmonari. Ma i rapanelli hanno anche un'azione particolarmente benefica per il fegato e la cistifellea, tanto che a chi soffre di malattie epatiche o di calcoli biliari viene spesso consigliato di bere un bicchiere di succo di rapanello (facilmente preparabile anche in casa) prima di ogni pasto.

Il succo di rapanello è anche utile per favorire il riposo notturno, associato al succo di lattuga, anch'essa caratterizzato da proprietà tranquillanti: un mix che si rivelerà un rimedio calmante naturale e che ci farà godere di un ottimo sonno ristoratore.
CENNI STORICI E CURIOSITÀ
originari della Cina, i rapanelli sono noti da secoli per le loro proprietà diuretiche, depurative, ma anche sedative, tanto che gli antichi Romani li usavano come principale rimedio per trattare i disturbi del sonno.
LA RICETTA:
Risotto ai rapanelli
INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
• 250 g di riso Carnaroli,
• 100 g di pancetta arrotolata,
• 200 g di ravanelli piccoli,
• 1 cipolla piccola,
• 1 dado di carne,
• 1 bicchiere di vino rosso,
• 50 g di burro,
• parmigiano grattugiato,
• sale, pepe nero.
PREPARAZIONE:
Tritare finemente la cipolla, tagliare la pancetta a piccole listerelle e mettere tutto in un tegame con 30 g di burro. Lasciare soffriggere a fuoco basso per 10 minuti circa. In un altro tegame, portare a ebollizione un litro d’acqua e farvi sciogliere il dado. Lavare e mondare i rapanelli, senza sbucciarli. Tagliarli a metà e unirli al soffritto. Coprire con un po’ di brodo e lasciare bollire lentamente per circa un quarto d’ora. Aggiungere il riso quando il brodo sarà evaporato, mescolare, lasciarlo tostare pochi minuti, poi bagnare con il vino rosso. Proseguire la cottura del risotto bagnando di tanto in tanto con il brodo caldo e continuando a mescolare. Aggiustare di sale verso la fine della cottura, mantecare con il burro rimasto e servire con pepe nero macinato a piacere e formaggio grattugiato.

Più calmi e più sani con i rapanelli

ALTRI ARTICOLI

I ristoranti di Iper

Scopri di più!

Speciale Uva

Scopri di più

Mare Aperto - Buono col Mare

Scopri di più