MAGAZINE
cerca per argomento
Il raccolto del balcone

Il raccolto del balcone

Mai pensato di trasformare il tuo balcone in uno spazio verde con il raccolto a portato di mano? Immaginatevi di starvene seduti in sdraio sul vostro balcone circondati da uva, limoni e insalate da vaso... Una vasca con pomodori a grappoli, peperoncini e cipolle è tanto scenografica! L’estate è arrivata e luglio ed agosto sono i mesi del raccolto, sia nell’orto che nel frutteto.
Ma sapevate che si può ancora seminare e piantare una ricca serie di ortaggi? Perché il caldo favorisce la germinazione dei semi e aiuta lo sviluppo veloce delle piante da orto. L’orto sul balcone, se cominciate da zero, è ancora più facile con le piantine. E certamente non possono mancare le erbe aromatiche e officinali.
Cosa piantare?
Se non avete nè molto tempo nè molta esperienza, le piantine elencate di seguito sono un ottimo inizio:
piantine di pomodori - la varietà  a grappolo sono belli & buoni - cetrioli, zucchine, peperoncini e melanzane. Sono piantine con più elevate esigenze di intensità  di luce e temperatura.
Anche la lattuga puo' essere coltivata benissimo: le insalate in foglia sono forse le specie più facili da coltivare su un terrazzo avendo radici poco profonde e con loro crescita veloce otterrete varie raccolte . Le erbe aromatiche danno soddisfazioni e sono meravigliose per dare sapore ai piatti: basilico, salvia, prezzemolo, timo, erba cipollina, rosmarino, origano e lavanda. Attenzione a non mettere nella stessa terra piante incompatibili tra loro. Per esempio, il basilico sta meglio da solo e i pomodori non devono stare assieme a peperoni. Melanzane invece, stanno benissimo assieme a lattuga e cipolla.
Vasi o vasche?
Qui tutto dipende dallo spazio e dalle vostre preferenze estetiche. Importante è dare il giusto ambientamento alla pianta. I vasi in terracotta sono belli ma pesanti: esistono bellissimi vasi in plastica con dei sottovasi forniti di ruote per facilitare lo spostamento dei vasi evitando il troppo sole. I vasi devono essere profondi almeno 35/40 cm per permettere alle radici di crescere a sufficienza. Nei vasi è meglio usare un terriccio nuovo, fresco e fertile con ferro, sali e minerali - anche universale - senza torba. Come concimi consigliamo che sia organico minerale a base di sostanze naturali, azoto, potassio e fosforo. Consigliabile è una base di argilla o ghiaia sul fondo per favorire il drenaggio.
Acqua & luce
Arrivata l’estate non c‘è bisogno di fermarsi con la coltivazione ma con gli ortaggi in vaso diventa fondamentale l’annaffiatura regolare. Le piantine vanno annaffiate con particolare cura e tenute al riparo dal sole diretto, all'alba e al tramonto. L’orto in vaso soffre il caldo: il consiglio è quello di tenere umido il terriccio bagnandolo con uno spruzzino al mattino e alla sera, senza esagerare e non “a pioggia”. Come sempre, bisogna evitare la formazione di ristagni d’acqua. Se il vostro balcone guarda a sud è l'ideale, ma anche est. Possibilmente evitate solo le esposizioni a nord perché non garantirebbero le adeguate ore di luce solare necessarie di almeno 6 ore.
Nicolle van Breda per Fiori in Primo Piano, Iper, La grande i

Il raccolto del balcone

ALTRI ARTICOLI

LINEA CARBON DI ALAMA PROFESSIONAL: IL RITUALE DETOX PER CUTE E CAPELLI

Scopri l’innovativo trattamento di benessere!

Skipper Senza Zuccheri Aggiunti, dalla natura tutta la dolcezza della frutta!

Scopri di più!

Autunno in benessere con I frutteti di Oswald Zuegg

Scopri di più!