MAGAZINE
L’albero di Natale: il protagonista della festa

L’albero di Natale: il protagonista della festa

LUCI NATALIZIE, ADDOBBI E PALLINE DI NATALE: IDEE E CONSIGLI SU COME ADDOBBARE UN ALBERO DI NATALE
La stagione fredda ha lentamente spogliato i rami degli alberi delle loro foglie. Lunghi e immobili steli neri, ora si stagliano lungo i viali e all’orizzonte, pronti a rivestirsi di un manto candido alla prima nevicata.
Solo gli abeti e, con loro, i sempreverdi, si mostrano pasciuti e verdeggianti e ci inebriano con il loro profumo silvestre e bucolico.
E sono proprio le fronde generose e questi profumi autentici a trasportarci, almeno con la fantasia, in una foresta incantata.
Una foresta che, a Natale, desideriamo ricreare anche negli ambienti della casa.

Così, alberi e alberelli di Natale spuntano in ogni dove. C’è l’albero di Natale in legno, in rattan e in altri materiali naturali, perfetto in un arredamento rustico o chabby chic, che accoglie gli ospiti all’ingresso o che trova spazio anche sulle mensole. Ci sono gli alberelli di Natale che sembrano usciti da un villaggio di Natale in miniatura, e ci sono gli alberi di Natale stilizzati, ciascuno dai colori e dai materiali differenti: alcuni - morbidi e in tessuto - sembrano quasi dei cuscini, altri - in legno -, sembrano quasi delle casette e possiamo utilizzarli come portaoggetti.
C’è anche una nuova specie: l’albero di Natale slim (come il modello Nevada). Ha un’altezza classica ma un fusto molto più sottile e trova spazio in zone giorno non particolarmente ampie o ai lati della porta (magari quella d’ingresso!), quasi come un elegante custode che accoglie gli ospiti.
E poi c’è lui: il protagonista. Alto, altissimo, florido e magico: l’albero di Natale classico che cattura l’attenzione e riempie di stupore tutti gli invitati.
Non solo nella sua tonalità naturale: a seconda dello stile degli ambienti, piacciono anche l’albero di Natale bianco, l’albero di Natale innevato e l’albero di Natale bianco e argento.

Proprio come in una foresta, impossibile trovare due alberi tra loro identici: complici luci, addobbi e palline, ognuno si vestirà a festa a avrà la propria personalità.
Come addobbare un albero di Natale? Le idee non mancano mai e si agitano rapide come una bacchetta magica.
Il consiglio è quello di partire dalle luci: quando l’albero è spoglio, infatti, è più comodo distribuire il fascio in maniera omogenea lungo la superficie.
A seguire, le palline: quelle classiche hanno la superficie lucida che riflette le luci rendendone ancora più intenso lo scintillio ma ne esistono anche di opache, che conquistano per la loro eleganza. Con le palline di Natale trasparenti, invece, potrete divertirvi a creare delle composizioni originali riempiendole seguendo il vostro gusto: svitando il gancio, potrete inserire all’interno glitter, stelline, lampadine ed elementi naturali come pigne e paglia.
Infine, le decorazioni. Via libera a fiocchi, nastri, nappine, piccole calzine che ricordano quelle che si suole appendere al camino, stelle di Natale stilizzate e…tutto ciò che la fantasia vi suggerisce.
Immancabili gli addobbi a forma di Babbo Natale, di renna e di tutti gli elementi più caratteristici.

L’albero di Natale: il protagonista della festa

ALTRI ARTICOLI

Produzioni Made in Iper

scopri di più

Viaggio nelle eccellenze, Trentino Alto Adige e Toscana

Il tour gastronomico firmato Iper La grande i

Il viaggio nelle eccellenze

Il tour gastronomico firmato Iper La grande i