MAGAZINE
SAPORI INSOLITI DEL BASILICO

SAPORI INSOLITI DEL BASILICO

Siete amanti delle piante aromatiche? Questo è il momento perfetto  per chi vuole seminare o trapiantare i vasetti con piantine di rosmarino, timo, erba cipollina, origano o con l’immancabile e tanto amato nella cucina Italiana per il suo profumo e per il suo gusto: il basilico.
Il basilico maggiormente conosciuto è il classico basilico italiano, la cui varietà più apprezzata è quella proveniente direttamente da Genova, la culla del Pesto Genovese. Nonostante il basilico sia uno dei principali sapori della cucina mediterranea, la pianta è originaria dell’India e viene utilizzata nelle cucine asiatiche in Taiwan, Thailandia, Vietnam, Cambogia e Laos per il marcato profumo delle sue foglie, che a seconda della varietà può essere più o meno dolce o leggermente speziato.

Come ottenere un basilico robusto e 'foglioso"

Ilbasilico cresce soprattutto tra aprile e settembre, perché ha bisogno di un clima caldo e soleggiato per esprimere il meglio di sé stesso. Fai attenzione ai raggi diretti del sole in estate perché possono danneggiare le foglie. I posti in mezz’ombra o in casa sono possibili, l’importante è che la pianta riceva almeno 8 ore di luce al giorno. Tieni la pianta riparata dal vento ed evitare temperature troppo basse, il basilico non resiste a temperature inferiori ai 10 gradi. Per ottimizzare la crescita della pianta devi rinvasarla dopo l’acquisto perché il vaso in cui la compri spesso non gli lascia lo spazio per svilupparsi al massimo. Rinvasala in un vaso di terracotta con terriccio fresco e ben drenato, dando una buona quantità di acqua giornaliera la crescita della vostra piantina di basilico potrebbe sorprendervi! Il basilico in buona salute fa fiori a spighette, fiorellini bianchi, che crescono a discapito delle foglie. Tagliando i fiori e la punta, la pianta viene stimolata a fare più rami e quindi più foglie. Un errore comune è quello di tagliare le foglie più grandi e belle in basso alla pinta, per il vostro sugo. Se vuoi far crescere il tuo basilico, taglialo dalle punte e non dalle foglie in basso! 

Le proprietà del basilico

Il basilico ha tante diverse proprietà da conoscere, sperimentare e provare anche al di fuori della cucina, per esempio per la preparazione di tisane e liquori. Tenere una piantina di basilico sulla finestra o sul balcone è un metodo molto efficace per allontanare le zanzare, che al contrario di noi non apprezzano il profumo del basilico. Potete creare il vostro spray repellente fai-da-te, un ottima essenza da diffondere in giro per la casa, riempiendola di un aroma piacevole che tiene lontano insetti fastidiosi.

Gli speciali: basilico Greco, Lime, Violetto, Canella e Gigante di Napoli

Alla specie Ocimum basilicum appartengono numerose varietà, circa 40, alcune molto diverse dal classico aroma del basilico che mettiamo nel pesto come il basilico cannella, basilico menta e il basilico liquirizia. Diverse anche per la loro estetica: come il cespuglio tondo del basilico greco e la tonalità particolare del basilico viola e a forma di foglie di lattuga. Vi faremo conoscere meglio 5 varietà:

Il Basilico Greco si riconosce dalle foglie molto piccole di un verde chiaro che si sviluppano in una forma compatta simile ad una grossa palla. L'aroma è quello del classico basilico ma con molto intenso e con un retrogusto che ricorda l'origano. Si può coltivare sia in vaso che in terra ed è più resistente delle altre varietà del basilico al freddo. Per l'insieme di sapori delicati, il basilico Greco è considerato molto per la cucina, ottimo nelle salse, con il pesce ed il pollo. L'olio essenziale è utilizzato per anche per i liquori.
Basilico Lime è uno squisito basilico con foglia piccola con il retrogusto di Limone. Il basilico limone, può raggiungere i 50 cm di altezza ed ha foglie verdi chiare, dal marcato aroma di limone, molto indicato per condire i piatti di pesce, pasta, risotti, insalate di frutta e gelati. Va concimato come il basilico genovese, prima che arrivi alla fioritura.
 Il Basilico Violetto ringrazia il suo nome al particolare colore viola delle foglie ed è una pianta curiosissima sia ornamentale che culinario. Questa varietà è una pianta vigorosa con grandi foglie, che può superare i 40 cm di altezza. In cucina viene usato come il basilico classico perché ha un aroma molto simile e con le foglie si può preparare un pesto di un sorprendente color granata.
Il Basilico alla Cannella è una varietà rara, originaria del Messico, che unisce l'aroma tipico del basilico a quello intenso e speziato della cannella. Squisito sia su piatti salati che dolci ed è caratteristico il suo bellissimo fiore rosa-malva e le foglie di colore verde oliva – marrone, lucenti. È usato in cucina per il suo sapore e aroma speziato, simile alla cannella.
Il basilico Gigante di Napoli, anche chiamato foglia di lattuga ha la foglia di dimensione media con i margini seghettati e un aroma simile al genovese ma leggermente più mentolato. Si consiglia di usare questa tipologia come erba aromatica fresca nelle insalate e con pomodori maturi. Se spruzzato a crudo all’ultimo momento lascia un sapore fresco a frutti di mare e pesci come le triglie. Il suo aroma si abbina anche alle uova strapazzate e può rendere “speciali” le insalate di riso e le zuppe di verdura.
Nicolle van Breda per Fiori in Primo Piano, Iper, La grande i

Nei nostri punti vendita:

SAPORI INSOLITI DEL BASILICO

ALTRI ARTICOLI

Il nostro balcone smart è verde!

Scopri di più

LA ROSA, LA REGINA DEI FIORI

Scopri di più

Pelargonium Macrante: il geranio a mozzofiatto

Scopri di più